STUDIO DABBENI

Exhibitions

Il gruppo di collage Senza titolo, 2014 che si trovano nella prima sala, realizzati con sacchetti di carta marrone, sono, contemporaneamente, delle composizioni semplici e complesse: mentre una parte del lavoro rimane nascosta, lateralmente si intravvedono le varie stratificazioni che danno forma, spessore, e tensione, alla superficie visibile.

Nella seconda sala ci sono tre lavori: un gruppo di dodici fotografie, una serie di cinque collage e un testo scritto su parete che richiama il titolo della mostra Economia della Forma, ma tradotto in inglese.

Le immagini che compongono North East South West, 2013, sono delle documentazioni fotografiche realizzate da mio padre tra il 1975 e il 1977, probabilmente per una ditta di trasporti o per una società di assicurazione, che hanno come soggetto la parte posteriore di dodici veicoli da trasporto, con l’inquadratura centrata sulla chiusura dei teloni di plastica. Insieme a Inheritance, 2013, questo è il secondo lavoro che ho realizzato usando materiale tratto dal suo archivio fotografico.

I cinque collage sono degli studi per una performance intitolata 1012 KD realizzata al teatro Frascati di Amsterdam il 16 febbraio 2010. I segmenti colorati rappresentano, in pianta, delle tende di plastica opaca e trasparente di colore giallo rosso verde blu, appese al soffitto, mentre i cerchi indicano degli elementi riflettenti e rotanti che erano anch’essi posizionati al soffitto. L’arredamento scenico, incluse le luci e il suono, era espressamente effimero.

L’installazione a parete The Economy of Form, 2014, è stata realizzata usando dei metri pieghevoli. La lunghezza del metro determina, e in un certo senso  limita l'altezza e la larghezza di ogni lettera, determinando le pieghe necessarie per la costruzione delle differenti lettere.

Le fotografie che compongono il dittico che unisce le due sale, sono state scattate al Parco Ciani dopo forti venti nell'autunno del 2012.

Luca Frei, ottobre 2014