STUDIO DABBENI

Esposizioni

Lo studio d’arte contemporanea Dabbeni presenta Luciano Bartolini (1948-1994), nella prima sala con una serie di opere su carta del 1990, intitolata “Emblematische Blumen” (Fiori emblematici) che, realizzati dopo le “Foreste di vetro”, sul piano propriamente tematico implicano lo schiudersi delle possibilità simboliche racchiuse nell’albero. Sono fiori-gemma, figure emblematiche di orizzonti interiori: nell’itinerario dell’artista riprende vita quell’aspirazione verso uno stato di unità e di armonia che in epoca romantica aveva ispirato artisti come Runge, poeti come Novalis. Nella seconda sala con il ciclo dedicato ai “Soffi di luce” (1992), piccoli dittici composti in prevalenza da un elemento dipinto e un altro a collage, si esprime la poetica intima del piccolo formato e le opere richiamano le “ icone portatili” o icone del viaggio tipiche della tradizione bizantina, costruite intorno ad un asse di simmetria disposto verticalmente.