STUDIO DABBENI

NEWS

Take Me (I'm Yours)
01 Nov 2017

1 Novembre 2017 - 14 Gennaio 2018
Da un’idea di mostra concepita da Hans Ulrich Obrist e Christian Boltanski nel 1995. A cura di Christian Boltanski, Hans Ulrich Obrist, Chiara Parisi, Roberta Tenconi

Con Aaajiao, Etel Adnan, Rosa Aiello, Giorgio Andreotta Calò, Micol Assaël, Gianfranco Baruchello, Christian Boltanski, Mohamed Bourouissa, James Lee Byars, Luis Camnitzer, Maurizio Cattelan, Ian Cheng e Rachel Rose, Heman Chong, Jeremy Deller, Patrizio Di Massimo, Simone Fattal, Hans-Peter Feldmann, Yona Friedman, Martino Gamper, Mario García Torres, Alberto Garutti, Gilbert & George, Dominique Gonzalez-Foerster, Félix González-Torres, Douglas Gordon, Carsten Höller, Jonathan Horowitz, David Horvitz, Adelita Husni-Bey, Pierre Huyghe, Alex Israel, Koo Jeong A, Alison Knowles, Ugo La Pietra, Armin Linke, Angelika Markul, Annette Messager, Gustav Metzger, Bruce Nauman, Otobong Nkanga, Yoko Ono, Luigi Ontani, Sarah Ortmeyer e Friederike Mayröcker, Riccardo Paratore, Sondra Perry, Cesare Pietroiusti, point d’ironie, Ho Rui An, Anri Sala, Tino Sehgal, Daniel Spoerri, Wolfgang Tillmans, Rirkrit Tiravanija, Franco Vaccari, Francesco Vezzoli e Lawrence Weiner

“Take Me (I’m Yours)” è una mostra collettiva che reinventa le regole con cui si fa esperienza di un’opera d’arte. Rompendo ogni canone, i visitatori di “Take Me (I’m Yours)” sono invitati a compiere tutto quanto è di norma vietato fare in un museo: i lavori si possono toccare, usare o modificare; si possono consumare o indossare; si possono comprare e perfino prendere gratuitamente, o magari portare via lasciando in cambio cimeli personali.
La mostra è anche un progetto che si evolve e si rigenera nel tempo. Accanto alla possibilità di prendere una delle migliaia di copie di ciascuna opera prodotta – e quindi concorrere a svuotare fisicamente lo spazio – il pubblico di “Take Me (I’m Yours)” ne modifica l’aspetto partecipando a performance in cui lo scambio non è necessariamente legato a un oggetto ma piuttosto a un’esperienza, assecondando un’idea di immaterialità che è sempre più presente tanto nell’arte quanto nella vita reale.
Allestita per la prima volta nel 1995 alla Serpentine Gallery di Londra – e a partire dal 2015 in versioni ogni volta diverse in istituzioni a Parigi, Copenhagen, New York e Buenos Aires –, la mostra ha avuto origine da una serie di conversazioni e riflessioni tra il curatore Hans Ulrich Obrist e l’artista Christian Boltanski sulla necessità di ripensare i modi in cui un’opera d’arte viene esposta. In particolare, l’idea per il progetto è iniziata con Quai de la Gare (1991), un lavoro di Boltanski costituito da montagne di vestiti di seconda mano che il pubblico poteva prendere e portare via in una busta marchiata con la scritta “Dispersion”: un’opera destinata per sua natura a disperdersi e a scomparire.
A Milano, accanto a Dispersion di Christian Boltanski, le opere di oltre cinquanta artisti sono allestite nei mille metri quadrati dello Shed di Pirelli HangarBicocca, prendendo vita anche al di fuori dello spazio espositivo con progetti per il catalogo, il bookshop e il web. “Take Me (I’m Yours)” si trasforma così in una grande arena in cui si immagina un modo più diretto e coinvolgente per vivere l’arte e in cui anche, l’idea di donare/ricevere diventa una chiave alternativa per leggere lo scenario globale della storia e società contemporanea.

 

AUTORI CORRELATI
Ugo La Pietra
31 Lug 2018
Ugo La Pietra Fatto ad arte. Né arte né design
30 Lug 2018
Stefano Boccalini/Fabrizio Basso
09 Lug 2018
Ugo La Pietra - neuravnoteženi sistemi | Disequilibrating Systems
09 Lug 2018
Paesaggi Mentali / Traiettorie Naturali
07 Lug 2018
DUEL. Jose Dávila
23 Giu 2018
Photology AIR
13 Giu 2018
Jose Dávila The Feather and the Elephant
11 Giu 2018
bauhaus imaginista: Corresponding With, Kyoto
31 Mag 2018
Take Me (I'm Yours)
18 Mag 2018
Art/Tapes/22
18 Mag 2018
Happenings / Isola dei Pescatori
01 Mar 2018
miart 2018
06 Feb 2018
UGO LA PIETRA ISTRUZIONI PER ABITARE LA CITTA’
06 Feb 2018
Ugo La Pietra. Storie brevi con
15 Gen 2018
David Tremlett, City drawing #1, 2017
10 Gen 2018
UNCHARTED TERRITORY: JOSE DÁVILA
16 Dic 2017
Jacopo Miliani- Deserto
09 Dic 2017
Stefano Boccalini: Affetti - Monumento ai Caduti - Valdieri
09 Dic 2017
AGUA - 23 ARTISTAS CONTEMPORÂNEOS E QUESTÕES DA ÁGUA
09 Nov 2017
Gianni Melotti. Wetzlair
01 Nov 2017
Take Me (I'm Yours)
10 Ott 2017
Ugo La Pietra, Campo tissurato, I segni e l'urbano, a cura di Marco Scotini
07 Set 2017
Sulle vie dell'illuminazione. Il mito dell'India nella cultura occidentale 1808-2017
04 Set 2017
François Morellet
09 Lug 2017
Livio Bernasconi – Carol Bove. Two Swiss American Artists. Spazio -1
27 Giu 2017
David Tremlett a Coazzolo
27 Giu 2017
Ugo La Pietra. Le mie giornate particolari con
27 Giu 2017
Gianni Melotti. Art/tapes/22. Video tape production
13 Giu 2017
Luca Frei Idle, 2017, Swiss Art Awards
31 Mag 2017
Jacopo Miliani - Male Male Malen
23 Mag 2017
UGO LA PIETRA. ABITARE A MILANO. Analisi e decodifica dello spazio urbano.
21 Apr 2017
DO DISTURB
21 Mar 2017
OPEN GALLERY #13
21 Mar 2017
Luciano Bartolini - Soffi
22 Feb 2017
Save the date
02 Feb 2017
Sintesi delle arti e unità di creazione. Vite di Andrè Bloc
15 Dic 2016
Throwing Balls At Night A Performance By Jacopo Miliani
12 Dic 2016
Luciano Bartolini. Pensando all'oriente. 1973 -1979
12 Dic 2016
Firenze 1977 Luciano Bartolini, Michael Buthe, Klaus Vom Bruch, Martin Kippenberger, Marcel Odenbach, Anna Oppermann, Ulrike Rosenbach &tc. —
09 Nov 2016
OPEN GALLERY #12
02 Nov 2016
Miart 2016
22 Ott 2016
Fondazione Rolla - Luisa Lambri - Maureen Gallace
30 Set 2016
Jacopo Miliani - A Slow Dance Without Name
11 Ago 2016
ZEIT VERSTREICHEN. Moment und Dauer in der Gegenwartskunst
21 Lug 2016
ANGOLAZIONI 2. ARTISTI DELLA COLLEZIONE BERLA.
16 Lug 2016
Gillo Dorfles. Oggi ogni artista è portato a creare forme autonome
16 Lug 2016
Gillo Dorfles. La relazione tra l'arte e l'inconscio
16 Lug 2016
JACOPO MILIANI BURNING DESIRE
13 Lug 2016
Hermann Scherchen, musicista e intellettuale con il cuore in Ticino
20 Giu 2016
Un percorso d'arte - Morcote
20 Giu 2016
Gillo Dorfles. Estetica senza dialettica
27 Mag 2016
Painting in Italy 1910s-1950s: Futurism, Abstraction, Concrete Art
04 Mag 2016
GIULIO PAOLINI - EXPOSITIO
21 Apr 2016
MASI - LAC- NUOVE CONSONANZE
19 Apr 2016
Miroslav Tichý - Rolla.info
14 Apr 2016
Frauenpower -Ausstellung 100 Jahre Frauen Power 1916-2016
05 Apr 2016
RIVIERA: FIRENZE 77- LUCIANO BARTOLINI - DIALOGO
05 Apr 2016
Jacopo Miliani A Slow Dance Without Name Kunsthalle Lissabon
17 Mar 2016
Luciano Bartolini - Pensando all'Oriente - MIART 2016
17 Mar 2016
RIVIERA
26 Nov 2015
Fondazione Giuliani
26 Nov 2015
PAINTING IN ITALY 1910S-1950S: FUTURISM, ABSTRACTION, CONCRETE ART - SPERONE WESTWATER
21 Nov 2015
Luca Frei Hermann Scherchen: alles hörbar machen II
20 Nov 2015
OPEN GALLERY #10
13 Nov 2015
Gillo Dorfles. Essere nel tempo
13 Nov 2015
Perform: Supposing layers of silence Jeremiah Day, Jacopo Miliani, Francesca Banchelli
29 Ago 2015
Trust
28 Ago 2015
THE 31ST BIENNIAL OF GRAPHIC ARTS IN LJUBLJANA
28 Ago 2015
Giulio Paolini, Teatro di Mnemosine
11 Lug 2015
Luciano Bartolini. Pensare all'Oriente, Identificazione di un feticcio. Villa Romana, Firenze
01 Lug 2015
LUGANO MOSTRA BANDIERA
13 Giu 2015
Trees. Rolla.info
10 Mar 2015
L'alcòva d'acciaio di Umberto Cavenago - PRIÈRE DE TOUCHER
30 Nov 2014
LC IN THE BIJLMER 2014
05 Dic 2008
INGLEBY GALLERY
20 Set 2006
Frieze Magazine | Archive | Luca Frei
Kunsthaus Glarus
Jacopo Milé